home page 

 

 

 

giornale telematico

del Comune di Isernia

direttore  responsabile  Mauro  Gioielli               

 

comunicato stampa   /  lunedì 2 marzo 2015  /  ore 13:30

Conferenza dei capigruppo consiliari

Documento sulla sanità in Molise

 

Questa mattina, nella sede del Comune di Isernia, si è tenuta la Conferenza dei capigruppo consiliari, durante la quale si è discusso della sanità regionale e delle esigenze di tutela della salute dei cittadini. Al termine della Conferenza è stato redatto un documento da inviare al Presidente della Regione e alla Giunta Regionale del Molise.

Questi i contenuti del documento:

 

I capigruppo consiliari del Comune di Isernia,

Considerato che:

– la sanità in Molise non è più in grado di dare risposte adeguate alle esigenze di tutela della salute;

– la politica deve assumersi tutte le responsabilità del caso;

– la gravità della situazione determinatasi fa ritenere che sia difficile porre correttivi idonei;

– a livello nazionale si stanno compiendo scelte difficili dettate unicamente da esigenze economiche e di bilancio senza tener conto delle caratteristiche peculiari dei territori e delle esigenze delle popolazioni locali;

In questo scenario la mera difesa del campanile può apparire del tutto anacronistica:

– la consapevolezza dell’attuale stato di cose non giustifica l’atteggiamento miope e distratto che il governo regionale ha riservato alla sanità del nostro territorio attraverso scelte quotidiane non condivisibili operate quotidianamente dall’amministrazione Asrem e dall’Assessorato alla Sanità;

– non è stato attivato alcun intervento volto a ristrutturare la sanità territoriale e non sono pervenuti segnali di discontinuità e proposte migliorative rispetto al passato;

– l’alta specializzazione e l’elevata sofisticazione raggiunte in medicina impongono l’ottimizzazione dei centri di costo;

– si deve evitare di penalizzare i cittadini dell’area isernina e alto molisana e le relative strutture pubbliche che forniscono i servizi sanitari fondamentali;

– le realtà ospedaliere private, con riconoscimento del carattere scientifico, hanno diritto alla fruizione di finanziamenti statali (oltre che regionali) finalizzati esclusivamente alla ricerca nelle materie e discipline riconosciute e non devono, proprio per la loro peculiarità, sostituirsi alle strutture ospedaliere pubbliche;

 

A  U  S  P  I  C  A  N  O

che il Governo Regionale:

– prenda atto del profondo malcontento e delle preoccupazioni dei cittadini causati dall’attuale gestione della sanità;

– corregga le scelte operate finora,

– opponendosi con forza a quelle calate dall’alto che penalizzerebbero in maniera irreversibile tutto il territorio molisano.

 

I M P E G N A N O

Il Presidente della Regione e la Giunta Regionale a promuovere iniziative per la difesa dei diritti costituzionali riconosciuti anche a questa Regione ed ai suoi cittadini.

 

Il documento è stato firmato da :

LUIGI BRASIELLO, Sindaco Isernia

FRANCO CAPONE, Presidente del Consiglio Comunale

OVIDIO BONTEMPO, Capogruppo PD

ANTONIA PATRIARCA, Delegata Capogruppo “Isernia di Tutti”

CESARE PIETRANGELO, Capogruppo “Polo di Centro”

IDA SASSI, Capogruppo “Diritti e Libertà”

BICE ANTONELLI, Capogruppo “SEL-PSI”

MARIELLA DI SANZA, Capogruppo “Isernia Viva”

SONIA DE TOMA, Capogruppo “Isernia in Comune”

RAIMONDO FABRIZIO, Capogruppo “PDL”

DOMENICO CHIACCHIARI, Capogruppo “Progetto Molise”

KNIAHYNICKI EUGENIO, Capogruppo “Fratelli d’Italia”

GIOVANNI FANTOZZI, Capogruppo “Grande Sud”

 

il direttore