giornale telematico

  del Comune di Isernia

   direttore  responsabile  Mauro  Gioielli               

                       

                       home page  

 

 

comunicato stampa   /  giovedì 6 marzo 2014  /  ore 12:53

Gino Paoli in concerto

 

Si è svolta, questa mattina, presso il Comune di Isernia, la conferenza stampa di presentazione del concerto che Gino Paoli e Danilo Rea terranno il prossimo 22 marzo, nell’auditorium “Unità d’Italia”.

L’incontro con i giornalisti è stato aperto dal sindaco Luigi Brasiello: «Dal 10 novembre ad oggi – ha sottolineato il primo cittadino – l’auditorium ha ospitato ben trentacinque eventi. Non credo ci siano molte città italiane con un cartellone altrettanto nutrito e con la presenza ormai costante di artisti di fama nazionale e internazionale. Ma intendiamo fare ancora meglio. L’idea fondante, come ho già detto altre volte, è quella di valorizzare i non pochi talenti molisani e istituire una scuola di formazione nelle arti dello spettacolo. In più, vogliamo mettere al centro delle attività culturali le peculiarità delle tradizioni della città, soprattutto le feste potrebbero essere un elemento trainante che garantirebbe la presenza di visitatori, a beneficio dell’intera economia del territorio».

I responsabili della Worldmusic Society, l’associazione che ha organizzato l’evento, hanno aggiunto che il concerto di Gino Paoli sarà aperto dal pianista Simone Sala che presenterà il suo nuovo cd “Notes”. Lo stesso Sala ha ricordato come Paoli sia ormai da decenni un artista di riferimento per moltissimi musicisti italiani e come il sodalizio artistico con Danilo Rea sia stato uno fra i più interessanti degli ultimi anni.

L’assessore alla cultura, Cosmo Galasso, ha ringraziato la Worldmusic per aver scelto Isernia quale sede del concerto del cantautore genovese, ricordando anche il contributo organizzativo di alcune associazioni isernine e la tangibile collaborazione di vari sponsor.

La serata verrà presentata da Annalisa Ciarlante, Miss Molise 2012.

I biglietti sono già in prevendita, secondo le indicazioni che gli interessati possono leggere sui manifesti che pubblicizzano lo spettacolo.