home page 

 

 

 

giornale telematico

del Comune di Isernia

direttore  responsabile  Mauro  Gioielli               

 

comunicato stampa   /  giovedì 25 giugno 2015  /  ore 11:40

Fiera delle Cipolle

 

Si è tenuta questa mattina, nella Sala Raucci del Comune di Isernia, la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2015 della Fiera delle Cipolle.

L’assessore comunale alle attività produttive, Roberto Di Baggio, ha resi noti alcuni importanti aspetti riguardanti la manifestazione fieristica di quest’anno. «Con decreto n. 44831 del Ministero delle politiche agricole e forestali, – ha detto l’assessore – è stata riconosciuta la ‘Cipolla di Isernia’ come ortaggio tipico, appartenente alla categoria dei Prodotti Agricoli Territoriali (PAT) e avente caratteristiche peculiari. Inoltre, in occasione della fiera – ha aggiunto Di Baggio – grazie alla collaborazione dell’associazione ‘Le Rotaie’, è stato organizzato un treno speciale, chiamato ‘Treno delle Cipolle’, che provenendo da Sulmona farà sosta a Isernia e i viaggiatori potranno visitare la fiera». L’assessore ha parlato anche degli spazi destinati agli ambulanti. «Abbiamo deciso di integrare le zone fieristiche. Oltre a quelle consuete, useremo l’area di piazza Michelangelo destinandola ai prodotti tipici e alle cipolle; ma anche via Lombardia e via Abruzzo saranno coinvolte, quest’ultima con un mercatino dell’antiquariato. Via Giovanni XXIII, inoltre, sarà integralmente riservata alla fiera, ossia fino al ponte della ferrovia».

È intervenuto, poi, il presidente della Proloco isernina Michele Freda, che ha posto l’accento sul programma delle iniziative collaterali. «La più importante e interessante – ha affermato Freda – è il convegno intitolato ‘La fiera delle cipolle ieri e oggi’, che si terrà domenica 28 giugno con inizio alle ore 16, presso l’auditorium Unità d’Italia, e al quale parteciperanno: Mauro Gioielli, autore del libro ‘La fiera delle cipolle, un’antica tradizione isernina’; Mario Stasi, agronomo; Pasquale Damiani, giornalista; Fernando Cefalogli, direttore del Museo Civico; Filippo De Curtis e Raffaele Coppola, docenti Unimol.

Sempre nello stesso auditorium il 28 e il 29 giugno, sarà possibile visitare la mostra fotografica “Federico Labella, Isernia attraverso l’obiettivo d’un maestro dell’Ottocento”, con circa trenta immagini realizzate sul finire dell’Ottocento, recuperate dalle antiche lastre al brumuro di Labella, oggi custodite dal pronipote Marcello Veneziale. L’esposizione è stata curata da Pasquale Damiani e Giovanni Pallotta.

Ci saranno anche musica e teatro– ha concluso Freda –. Domenica 28 giugno, alle ore 21, in piazza Michelangelo si terrà il concerto della band ‘Ala Bianca’ (cover dei Nomadi). Lunedì 29, alle ore 21, nella sala dell’auditorium Unità d’Italia, verrà rappresentata la commedia ‘Senzaparlàcecapemme’ di Maurizio Veneziale, messa in scena dalla compagnia Cast per la regia di Salvatore Mincione Guarino».

 

il direttore