giornale telematico

  del Comune di Isernia

   direttore  responsabile  Mauro  Gioielli               

                       

                       home page  

 

M. Gioielli  /  comunicato stampa   /  martedì 21 ottobre 2014  /  ore 13:29

Musica e solidarietà
 

Musica e solidarietà all’auditorium di Isernia, in occasione dell’esordio della nuova stagione culturale invernale. Sabato 1° novembre, alle ore 21:30, suonerà il Cms (Centro musica e spettacolo), la band più giovane d’Italia che offrirà al pubblico un repertorio frizzante, fresco e solare, come l’età dei musicisti. Il gruppo, composto da dieci elementi d’età compresa fra i 15 e i 20 anni, porterà in scena lo spettacolo allestito per raccontare la storia della musica moderna, ma anche i maggiori episodi storici dagli sessanta in poi. Sullo schermo scivoleranno le immagini che hanno contrassegnato i vari decenni recenti, mentre dal palco risuoneranno le note dei più noti successi italiani ed internazionali (Beatles, Battisti, Dalla, Michael Jackson, Adel, ecc).

«Abbiamo voluto iniziare la stagione con la vitalità e l’entusiasmo di questi fantastici giovani – ha spiegato l’assessore alla Cultura Cosmo Galasso – per dare il giusto risalto al nuovo cartellone 2014/2015 che sarà ricco di appuntamenti. Gli artisti del Cms – ha aggiunto Galasso – saranno a Isernia anche per un’occasione sociale, giacché abbiamo pensato di unire la musica con la solidarietà. L’incasso, infatti, sarà devoluto alle famiglie in difficoltà».

Uno spettacolo per tutti i palati, quello che la boyband offrirà al pubblico di Isernia. L’energia della musica sposata al contesto sociale, per oltre due ore di esibizione ritmata, bella e appassionata, come ha spiegato il direttore artistico del Centro musica e spettacolo, Michele Marcovecchio: «Le cover e i tribute vanno molto di moda. Noi ne offriamo una decina in una sola serata, in chiave accattivante e originale. Qualche nota storica per inquadrare il periodo di riferimento e poi tante canzoni, evergreen  e non solo; brani che rappresentano le icone della musica moderna».

Il biglietto d’ingresso è di 5 euro, disponibile nelle solite rivendite.