direttore responsabile Mauro Gioielli           

                                                                                                                               home page —>

Città News - Web Magazine del Comune di Isernia

giovedì 28 maggio 2015, ore 14:40

 

Assemblea organizzata dal sindacato autonomo CSA

 

Assemblea sindacale organizzata dal CSA, questa mattina, al Comune di Isernia, con grande partecipazione dei dipendenti. Ha introdotto l’incontro il coordinatore del CSA, Di Schiavi, iniziando col far rilevare che l’ipotesi di contratto decentrato dello scorso 13 maggio, relativo ai fondi 2013 e 2014, non è stata sottoscritta dalla maggioranza dei partecipanti al tavolo della delegazione trattante. Infatti, premesso che per la parte pubblica la firma viene apposta dal solo presidente e che inoltre avrebbero dovuto firmare le Rsu (come soggetto unico) nonché le organizzazioni sindacali territoriali, è indiscutibile che l’ipotesi contrattuale, così come proposta dalla parte pubblica, non è stata sottoscritta dalla maggioranza. Pertanto, accordo inesistente.

 

Affrontato, poi, anche il problema dell’aumento delle ore lavorative per il personale part-time, che secondo il CSA occorre subito risolvere positivamente. Di Schiavi, inoltre, ha posto l’accento su quelle che, a suo giudizio, sono evidenti illegittimità riscontrabili nel nuovo regolamento degli uffici e dei servizi. Ha ribadito, altresì, l’esigenza di discutere al più presto con l’amministrazione comunale la petizione sottoscritta da numerosi dipendenti lo scorso novembre.

 

Infine si è parlato, in via generica, dell’affidamento di incarichi dirigenziali al Segretario Comunale, con conseguente maggiorazione della retribuzione. In argomento, è intervenuto l’avvocato Giuseppe D’Ambrosio, dell’Ufficio Legale del Consiglio Regionale del Molise. D’Ambrosio ha letto un parere del Ministero dell’Interno che, su richiesta del Dipartimento della Funzione Pubblica, ha chiarito la necessità che detti incarichi «siano conferiti in via temporanea e dopo aver accertato l’inesistenza delle necessarie professionalità all’interno dell’Ente». In merito alla “valenza temporanea”, lo stesso parere chiarisce che un tale incarico conferito al Segretario Comunale deve essere «limitato all’espletamento di una prestazione nell’ambito di una funzione (ad esempio la presidenza di una gara per temporanea assenza del dirigente)».

 

Al termine dell’assemblea, l’unanimità dei presenti ha dato mandato al CSA di organizzare, a breve, un incontro fra il personale e l’amministrazione comunale.

 

 

il direttore