home page 

 

  

 

giornale telematico del Comune di Isernia

direttore  responsabile  Mauro  Gioielli               

 

 

News   /  martedì  10  novembre  2015  /  ore  17:40

Piscina comunale. Sentenza del TAR
 

Il TAR Molise, il 6 novembre scorso, ha depositato la sentenza relativa al “ricorso introduttivo” e al “ricorso per motivi aggiunti” proposti da due associazioni natatorie contro il Comune di Isernia e contro un’altra società sportiva.

Si tratta, nello specifico, del ricorso avanzato dalla «Isernia Nuoto ASD» e dalla società «AEDES a R.L.» contro il Comune di Isernia per l’accordo transattivo stipulato con la «Isernia Nuoto SSD» per la gestione, in proroga, della piscina comunale fino al gennaio 2015; allorquando il Comune decise di avviare una procedura negoziata per l’affidamento definitivo dei servizi della piscina comunale. Risultò aggiudicataria la «Isernia Nuoto SSD», ma la «Isernia Nuoto ASD» e la società «AEDES» impugnarono l’affidamento, chiedendone l’annullamento anche in ragione di presunte irregolarità nella ricezione e nella protocollazione dei plichi di gara.

Pronunciandosi in camera di consiglio lo scorso 24 settembre, il TAR Molise, con sentenza depositata il 6 novembre, ha dichiarato «il ricorso introduttivo improcedibile per sopravvenuta carenza di interesse», ed ha anche respinto «il ricorso per motivi aggiunti e la connessa domanda risarcitoria».

Indipendentemente dalla sentenza del TAR Molise, comunque favorevole al Comune, il Commissario Straordinario, dott. Vittorio Saladino, aveva già deliberato l’indizione di gara per la esternalizzazione del servizio della piscina comunale ed è in corso la predisposizione del relativo bando.

 

il direttore