home page 

 

 

 

giornale telematico

del Comune di Isernia

direttore  responsabile  Mauro  Gioielli               

 

News   /  giovedì 3 settembre 2015  /  ore 11:20

Nuovo gruppo consiliare

 

Questa mattina, tre consiglieri comunali hanno trasmesso al sin­daco Brasiello, al presidente del consiglio Capone, alla giunta munici­pale e al gruppo consiliare ‘Isernia di tutti’ la «dichiarazione di uscita dal gruppo consiliare ‘Isernia di tutti’ e la richiesta di costituzione di un nuovo gruppo consiliare denominato ‘Per Isernia’». Questi i contenuti del documento:

 

Noi consiglieri comunali Davide Avicolli, Ilario Di Placido e Michele Mezzanotte Pallotta, con il presente atto, manifestiamo la volontà di uscire dal gruppo consiliare ‘Isernia dì tutti’ per creare un nuovo gruppo consiliare denominato ‘Per Isernia’. Tale richiesta è fondata giuridicamente sull’articolo 13 dello statuto comunale di Isernia («L'adesione di almeno 3 consiglieri può determinare la costituzione di un gruppo consiliare»), su di una costante giurisprudenza amministrativa e sull'interpretazione costituzionalmente orientata dell'articolo 38 del TUEL, emersa esplicitamente da numerosi pareri ministeriali.

Le motivazioni di questa scelta sono di carattere politico-amministrativo, riscontrabili nell'esigenza che avvertiamo di ribadire con forza la nostra autonomia e scongiurare il rischio di un uso politicamente strumentale del gruppo consiliare che tradirebbe le intenzioni originarie e non gioverebbe al futuro della nostra città. A nostro avviso, infatti, il gruppo di cui abbiamo fatto parte finora ha lasciato intravedere, col tempo in maniera via via più palese, il rischio di essere coinvolto, suo malgrado, nel perseguimento di un disegno politico legittimo ma diverso da quello originario e soprattutto non preventivato al momento della costituzione della nostra lista né tanto meno condiviso durante il percorso del gruppo consiliare. Il senso di costituire una ‘lista del Sindaco’, che avrebbe dovuto rivestire un carattere principalmente ammi­nistrativo nell'interesse esclusivo della città di Isernia, era quello di individuare proprio nel Sindaco la principale figura di riferimento e di guida e dargli la forza e l'autonomia necessaire ad ogni livello di governo per difendere con forza il nostro territorio e i nostri cittadini. Di queste qualità Isernia oggi ha un bisogno vitale ed improcrastinabile ed è evidente la fatica e la difficoltà nel trovare il coraggio di esprimerle nell'interesse collettivo.

Alla luce di quanto scritto prendiamo atto, con grande rammarico, del rischio della deriva individualistica e strumentale incombente sulla compattezza e sull'unità del gruppo consiliare in cui siamo entrati a far parte dopo la nostra elezione.

Per queste ragioni riteniamo opportuno e necessario uscire dal gruppo consiliare ‘Isernia di tutti’ ponendoci in una posizione autonoma all'interno del Consiglio Comunale, sia dal punto di vista formale che sostanziale, attraverso la costituzione di un nuovo gruppo consiliare denominato ‘Per Isernia’.

Da questo momento ci riteniamo pertanto liberi di poter effettuare le nostre scelte nell'esclusivo interesse della città e senza alcun tipo di condizionamento politico esterno, assumendoci, personalmente e come gruppo, tutte le relative responsabilità.

 

il direttore