home page 

  

 

 

giornale telematico del Comune di Isernia

direttore  responsabile  Mauro  Gioielli

 

 

 

martedì  24 ottobre 2017  /  ore  14:00

© Comune di Isernia

 

Al Liceo Classico “O. Fascitelli”
SPAZIO APERTO ALLA CULTURA

L'immagine può contenere: una o più persone, persone sul palco e persone che suonano strumenti musicali

Prenderà avvio con IL TRATTURO, venerdì 27 ottobre, alle ore 18, nell’aula magna del Liceo Classico di Isernia, il programma degli eventi culturali organizzati dall’Isis Majorana Fascitelli, nell'ambito del progetto finanziato dal Mibact “Scuola: spazio aperto alla cultura”.

Le manifestazioni in programma si riferiscono tutte alla cultura e alle tradizioni locali. Nell'edificio del rinnovato Liceo Classico si alterneranno artisti e studiosi del nostro territorio, che metteranno in scena spettacoli teatrali, concerti e lezioni spettacolo, finanziati e patrocinati dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Come detto, si inizierà alle ore 18 di venerdì prossimo, all’insegna della musica tradizionale, con il concerto di Mauro Gioielli e IL TRATTURO che proporranno lo spettacolo “Il cantastorie: antiche leggende in musica”.
Il 3 novembre, in collaborazione con l’Eddie Lang Jazz Fastival, sarà la volta di Pat Bianchi e Cordisco Band, per una serata all’insegna del jazz internazionale.
Venerdì 17 novembre toccherà all'attore venafrano Maurizio Santilli portare in scena il suo spettacolo dal titolo “Centro-Sud isole comprese”.
Si cambia decisamente genere venerdì 24 novembre, data in cui è prevista una lezione laboratoriale condotta da archeologi e studiosi dell’Università di Ferrara dal titolo “Isernia prima di Isernia. Il sito preistorico di Isernia La Pineta a 40 anni dalla scoperta”.
Altra serata musicale di grande livello è prevista per il primo dicembre con l’esibizione di Piero Ricci e il suo gruppo di artisti Novamusa in una lezione spettacolo “Ti racconto il Molise”.
L’aula magna del Liceo diventa quindi palcoscenico teatrale mercoledì 6 dicembre con lo spettacolo di Giampaolo D’Uva e Cast “Il teatro di Isernia: dalla tradizione all’innovazione”.
L’ultimo appuntamento per quest’anno è previsto per venerdì 15 dicembre con Michelange Stefàno, Capitano Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, Caschi blu per la cultura: “Ruolo dell’Italia nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio culturale nel mondo”.

Una serie di eventi interessantissimi che anticiperà l’evento clou del progetto, cioè la mostra virtuale sulla storia della città di Isernia, finanziata dal MIBACT, la cui inaugurazione avverrà dopo l’ultimo evento, a ridosso quindi delle vacanze natalizie.
Questo progetto, particolarmente articolato e di così ampio respiro, non solo renderà lustro all’Isis Majorana Fascitelli, in quanto ente organizzatore, ma riporterà l’istituto del Liceo Classico Fascitelli al centro della vita culturale del capoluogo pentro dopo anni di chiusura forzata, offrendo alla cittadinanza tutta la possibilità gratuita di partecipare a manifestazioni di grande spessore culturale e di assistere a spettacoli di primissimo livello.

 

il capo ufficio stampa, Mauro Gioielli