home page 

  

 

 

giornale telematico del Comune di Isernia

direttore  responsabile  Mauro  Gioielli

 

 

 

venerdì  08 settembre 2017  /  ore  12:40

© Comune di Isernia

 

Misure di sicurezza e prevenzione
Manifestazioni del Settembre Isernino
ORDINANZA n. 118/2017

 

Il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, ha firmato una ordinanza riguardante le «Misure di sicurezza e prevenzione in occasione delle manifestazioni del Settembre Isernino».
Nella premessa, l’atto richiama la recente Circolare n. 555 del Ministero dell’Interno che, nella gestione delle pubbliche manifestazioni, intende far garantire l'ordine e la sicurezza pubblica.

Questi i contenuti dell’ordinanza:
Nel centro storico di Isernia, nel tratto compreso tra piazza Carducci e Corso Marcelli (fino alla piazza Marconi), ivi comprese le piazze Celestino V, X settembre e Andrea d’Isernia e tutte le traverse di Corso Marcelli, dalle ore 18 dell’8 settembre 2017 alle ore 2 del giorno successivo, dalle ore 18 del 9 settembre 2017 alle ore 3 del giorno successivo e dalle ore 18 dell’11 settembre 2017 alle ore 2 del giorno successivo:
1) è vietata la vendita di alcolici ed altre bevande in vetro e lattine, per le attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, anche in forma ambulante, per i distributori automatici, per gli esercenti dei pubblici esercizi, per i titolari degli esercizi di vicinato, per le medie strutture di vendita, per gli esercenti di vendita al dettaglio su area pubblica e privata, per i laboratori artigianali alimentari con annessa attività di vendita di bevande, nonché per gli operatori professionali e non professionali che esercitano attività di vendita e somministrazione su aree pubbliche anche a carattere temporaneo, per gli espositori artigianali, salvo che il consumo nei contenitori di vetro e/o latta avvenga all’interno dei locali e /o delle aree del pubblico esercizio regolarmente autorizzate;
2) è vietato portare a seguito, da parte di chiunque, bibite in bottiglie di vetro e/o lattine acquistate al di fuori dell’area perimetrata dalle vie suindicate in cui vige il divieto di vendita, o precedentemente agli orari indicati.
L’inosservanza dei precetti di cui ai punti precedenti è punita, impregiudicata la rilevanza penale per fatti costituenti reato, con la sanzione amministrativa pecuniaria determinata tra € 25,00 ed € 500,00, con pagamento in misura ridotta sin d’ora fissata in € 100,00, salvo spese di notifica e altri oneri di legge di procedimento.

Inoltre, l’ordinanza comunale dispone che:
a) la verifica dell’ottemperanza sia effettuata dalle Forze dell’Ordine e dai Corpi di Polizia che procederanno, in caso di inosservanza, assumendo anche gli ulteriori provvedimenti previsti dall’ordinamento vigente, in particolare per quanto riguarda l’applicazione dell’art. 12 del Decreto Legge n. 14/2017 convertito con modifiche nella Legge n. 48/18;
b) eventuali installazioni di ambulanti destinati alla somministrazione di alimenti e bevande siano consentite esclusivamente nella piazza X Settembre, che presenta adeguata capienza.

 

il capo ufficio stampa, Mauro Gioielli