home page 

  

 

 

giornale telematico del Comune di Isernia

direttore  responsabile  Mauro  Gioielli

 

 

 

lunedì  02 ottobre 2017  /  ore  14:40

© Comune di Isernia

 

Gemellaggio con Sant'Elia Fiumerapido
LA DEVOZIONE PER I SANTI MEDICI

 

Ieri, prima domenica di ottobre, come accade dal 2011, ossia da quando i Comuni di Isernia e Sant’Elia Fiumerapido hanno deliberato un gemellaggio in nome della stessa devozione per i Santi Medici Cosma e Damiano, una delegazione municipale della nostra città, quest'anno guidata dal vicesindaco Cesare Pietrangelo e dalla consigliera comunale Vittoria Succi, e completata dai membri del Comitato Festa Santi Cosma e Damiano di Isernia, si è recata nella frazione Olivella di Sant’Elia Fiumerapido per rinnovare i legami di fede fra le due comunità. A riceverli c’erano il vicesindaco di Sant’Elia, Simone Caringi, il parroco della chiesa della Madonna dell’Ulivo e vari rappresentanti della cittadina ciociara.
I fedeli di Olivella, com’è noto, da secoli (probabilmente dal 1602) conducono in processione i busti dei Santi Medici durante la festa annuale che si tiene a Isernia il 26 settembre. La domenica successiva, Olivella festeggia gli stessi Santi Cosma e Damiano, con una messa pomeridiana e una processione con le statue dei due Anargiri, con la presenza delle autorità civili e del clero, con le musiche degli zampognari e gli inni religiosi cantati da pie donne del luogo.
Anche quest’anno il gemellaggio si è ripetuto. La delegazione di Isernia ha dapprima seguito la messa nella chiesa della Madonna dell’Ulivo e poi ha partecipato alla processione. La giornata di festa si è conclusa con spettacolari fuochi d’artificio.

 

il capo ufficio stampa, Mauro Gioielli