home page 

  

 

 

giornale telematico del Comune di Isernia

direttore  responsabile  Mauro  Gioielli

 

 

 

mercoledì  17 gennaio 2018  /  ore  14:10

© Comune di Isernia

 

Giornata di studi su De Sanctis al Liceo Scientifico
LETTERATURA E SCIENZA DEL VIVENTE

 

Si è svolta questa mattina, nell'aula magna del Liceo Scientifico di Isernia, una giornata di studi per ricordare il bicentenario della nascita di Francesco De Sanctis (1817-1883).
L’incontro, intitolato «Letteratura e Scienza del Vivente in Francesco De Sanctis», è stato aperto dalla professoressa Tiziana D’Agostino che ne ha coordinato l’organizzazione e ne ha illustrato le finalità. Hanno poi preso la parola la professoressa Carmelina Di Nezza, dirigente dell’ISIS “Majorana-Fascitelli”, il prefetto Ferdinando Guida e il sindaco di Isernia Giacomo d’Apollonio.

 

Quest’ultimo, dopo aver lodato l’iniziativa del Liceo Scientifico e aver salutato tutti i presenti, in particolar modo gli studenti, e dopo aver rivolto il benvenuto agli illustri relatori, ha ricordato che «il Comune di Isernia, un anno fa, diede il suo contributo per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Francesco De Sanctis, allorquando, durante il mese di febbraio 2017, ospitò nella biblioteca comunale ‘Michele Romano’ una conferenza del prof. Toni Iermano, che oggi è ancora qui fra noi e che allora ci parlò di “De Sanctis scrittore”. Il Comitato per il Bicentenario – ha proseguito d’Apollonio – sta riconsegnando all’attenzione degli studiosi, ma anche della scuola, l’intera opera di Francesco De Sanctis: quella di scrittore, filosofo e critico letterario, nonché di politico che fu più volte Ministro della pubblica istruzione. Appunto il rapporto con la scuola, di cui la giornata odierna è un tangibile esempio, rappresenta quella fondamentale e meritoria parte divulgativa che il Comitato sta rivolgendo agli studenti che, in modo altamente qualificato, vengono così avvicinati ad un protagonista assoluto della cultura italiana della seconda metà del XIX secolo, apprendendone il pensiero e recependone gli insegnamenti».


Sono poi seguite le relazioni dell’onorevole Gerardo Bianco, presidente del Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Bicentenario della Nascita di Francesco De Sanctis, e di Costanza D’Elia, docente di Storia Contemporanea presso l’università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Infine, il prof. Toni Iermano, presidente del Comitato Scientifico per le celebrazioni del bicentenario, ha tenuto una lectio magistralis su «Francesco De Sanctis per la scuola di oggi».

 

il capo ufficio stampa, Mauro Gioielli