Comune di ISERNIA

Ufficio Politiche pubbliche



Cosa facciamo - Le amministrazioni non solo producono servizi, ma emanano norme, distribuiscono risorse, modificano le convenienze ed i comportamenti dei cittadini e delle imprese, ridistribuiscono la ricchezza e puntano a crearne di nuova, contemperando le finalità di sviluppo economico e di coesione sociale. L'Ufficio comunale per le Politiche pubbliche supporta l'Amministrazione nel compimento di queste scelte collettive (vero tratto distintivo di un'amministrazione), rivalutando i processi decisionali attraverso i quali le scelte sono formulate ed attuate.

Come lo facciamo - In linea con l'enunciato dell'art. 53, c. 1, dello Statuto comunale, è comune principio ispiratore di tutti i processi decisionali relativi alle politiche pubbliche, l'apertura alla partecipazione diretta del corpo sociale. Queste pagine web consentono una partecipazione consapevole dei cittadini, attraverso la preventiva e completa informazione sugli argomenti in trattazione.

Resp. Uff. Politiche pubbliche: dr. Sergio Fraraccio


        


17 marzo 2017 - Welfare in Samex
Si è svolto, in Municipio, un evento di presentazione delle potenzialità offerte dal welfare aziendale, specie se in abbinamento al circuito di credito commerciale gestito con la moneta complementare Samex.

Il Sindaco Giacomo d'Apollonio ha salutato i convenuti evidenziando l'impegno dell'Amministrazione a promuovere ogni forma di proposta proveniente dal corpo sociale, aprendo il Comune ad ogni forma di partecipazione attiva della cittadinanza. L'Assessore alle Politiche sociali, Pietro Paolo Di Perna, ha illustrato i diversi interventi comunali in questo settore, che vedono un impiego di risorse mai registrato prima. I successivi interventi di taglio tecnico (Luigi Piccirillo -circuito Samex-, Sergio Fraraccio -Resp. Uff. Politiche pubbliche-, Bianca Barone -Giordano associati-) hanno anticipato il dibattito. É seguita la cena con business game. Il gioco, in particolare, ha introdotto per la prima volta ad Isernia -e tra le poche in Italia- una forma di partecipazione (in piccolo) e di co-progettazione dal basso, definita 21th centhury town meeting, da cui sono scaturiti ben 2 progetti di welfare interaziendale ("Prendi il ritmo" ed "Happy job") che hanno stupito tutti per il loro livello di concretezza e di realizzabilità. Il Sindaco stesso ha sottolineato che questa forma di partecipazione e di co-progettazione, se incoraggiata, sarà in grado di fruire di meccanismi di auto-apprendimento che certamente spingeranno verso l'alto la qualità dei contributi dei partecipanti.

16 marzo 2017 - Incontro pubblico su «L'integrazione delle fasce deboli e svantaggiate: profili sociali e giuridici»
L'evento ha riscosso notevole successo e prevedeva anche crediti formativi per
avvocati, praticanti ed assistenti sociali. Ai saluti del Sindaco -Giacomo d'Apollonio- e del Presidente dell'Ordine degli Avvocati, Marciano Moscardino, sono seguiti gli interventi di Pietro Paolo Di Perna, Assessore comunale alle Politiche sociali, Barbara Lenzini, Direttrice della Casa Circondariale di Isernia, Maria Elisa Finari, Commissaria presso la Casa Circondariale di Isernia, Giovina Tomaciello, Assistente sociale e Referente dello Sportello Befree, Sergio Fraraccio, Responsabile dell'Uff. Politiche pubbliche, Elisa Angelone e Anna Scafati, Avvocati del Foro di Isernia. É seguito un dibattito molto partecipato, caratterizzato da numerose testimonianze dirette. I lavori sono stati magistralmente moderati da Vincenzo Grande, Coordinatore dell'Ambito Territoriale Sociale di Isernia.

3 marzo 2017 - Il CIPE delibera il finanziamento per la Riqualificazione delle periferie
Il Comitato C.I.P.E. presso il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica, nella seduta del 3-3-2017,  ha assegnato formalmente (facendo seguito al pre-Comitato del 25 gennaio 2017) la somma di € 798,17 milioni di risorse FSC 2014-2020, ai sensi dell’art. 1, comma 141, della L. 232/11-12-2016, determinando lo scorrimento della graduatoria dei beneficiari oltre il 24º posto.
I particolari vincoli di destinazione di detti fondi (in gran parte riservati al Mezzogiorno) fanno sì che il Comune di Isernia risulti oggi destinatario di diritto del contributo richiesto.
Per l’ulteriore avanzamento del procedimento governativo, si è ora in attesa del D.P.C.M. di cui al comma 140 del citato art. 1, L. 232/11-12-2016, da varare, con tempistica contingentata dalla medesima norma legislativa, su proposta del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con i Ministri interessati.

5 gennaio 2017 - Pubblicato il DPCM con la graduatoria per il Bando per la Riqualificazione delle periferie
Ora è ufficiale. Il Sindaco Giacomo d'Apollonio annuncia che il progetto integrato candidato dal Comune di Isernia lo scorso 30 agosto per l’assegnazione dei contributi di cui al D.P.C.M. 25-5-2016 «Approvazione del bando con il quale sono definiti le modalità e la procedura di presentazione dei progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia e della città di Aosta» è stato approvato ed è al n. 86 nella graduatoria dei capoluoghi di provincia e delle Città metropolitane.
Il contributo riconosciuto è pari ad € 10.644.000 e ad esso si somma il cofinanziamento di € 3.442.700, quasi totalmente proveniente dai finanziamenti POR Molise
FESR-FSE 2014-2020 sulla Strategia per le aree urbane (c'è anche una partecipazione di privati per € 106.000).
Si tratta di un risultato storico, poiché è la prima volta che il Comune di Isernia si trova a gestire un finanziamento di tale entità, complessità, coinvolgimento della cittadinanza e partecipazione anche economica dei privati.
Il Sindaco d'Apollonio -unitamente a tutta l'Amministrazione- è già al lavoro per porre in essere tutte le misure atte a dare spedita e coerente attuazione a questo progetto integrato, che costituirà il più grande e qualificante intervento infrastrutturale e socio-economico mai realizzato dal Comune.

30 dicembre 2016 - Attivazione del Laboratorio didattico del progetto Laboratorio Moda Molise
All’incontro tenuto presso la Sala Gialla della Provincia di Isernia, per la presentazione del Laboratorio didattico, era presente una rappresentanza del partenariato coinvolto nel progetto: Provincia di Isernia, Comuni di Isernia, Pettoranello di Molise e Monteroduni).
Il progetto, supportato di un qualificato partenariato scientifico, istituzionale e professionale, persegue gli obiettivi di:
• valorizzare le competenze locali anche in una logica inclusiva;
• favorire l’aggregazione tra le imprese e l’offerta di servizi innovativi con i quali stimolare l’innovazione dei modelli organizzativi e produttivi;
• promuovere le produzioni 100% made in Italy realizzate con un ciclo di lavorazione tracciato e rispettoso dell’ambiente, di coloro che vi lavorano e dei consumatori;
• stimolare il riutilizzo dei siti produttivi dismessi per limitare il consumo del suolo e valorizzare luoghi capaci di raccontare una “storia industriale di particolare valore per il territorio.
Non a caso è maturata
la scelta di attivare il Laboratorio didattico all’interno di un laboratorio dismesso.
É
un simbolico ma concreto segnale di ripartenza del settore incentrato sulla valorizzazione del patrimonio creativo e manifatturiero locale e delle sue stesse strutture produttive.
Il Laboratorio didattico è composto dalle maestranze attualmente in mobilità ed ha l’obiettivo di tessere relazioni con le aziende del settore moda per stimolare e favorire il loro insediamento in Molise, creando nuove opportunità imprenditoriali ed occupazionali.
L’attenzione suscitata dal progetto, con impiego di maestranze ex Ittierre, la dichiarata disponibilità di alcune aziende ad insediarsi nella nostra regione (vedi manifestazione d’interesse trasmesse nell’ambito dell’Area di crisi), confermano l’interesse che ancora oggi questo patrimonio di competenze è in grado di suscitare.
Il recupero e riutilizzo degli immobili ex Ittierre (a rischio di degrado), così come proposto dal Comune di Isernia tramite l'Assessore alle Politiche attive del lavoro -Pietro Paolo Di Perna- nel corso dell'incontro, e l’utilizzo dello strumento della formazione per contrastare la progressiva perdita di professionalità, sono stati i principali temi toccati dagli interventi. Si punta, quindi, a creare di un polo di produzione e di servizi innovativi con i quali innescare un nuovo processo di sviluppo del settore moda; la valorizzazione di un luogo che ha rappresentato il cuore del sistema moda molisano. Questi concetti sono stati fortemente spinti nel corso delle assemblee del LIPA della scorsa estate, al punto che il Consiglio comunale li ha fatti propri, inserendoli nel Documento unico di programmazione (DUP) pluriennale.
All’incontro ha partecipato anche la stilista Luisa Del Vecchio, componente del Consiglio nazionale della CNA Federmoda, con la quale si è sviluppato un percorso collaborativo incentrato sul tema moda sostenibile, che rappresenta il cuore del progetto Laboratorio Moda Molise.
L'incontro si è concluso con i colloqui (via Skype) con alcuni partner scientifici dai quali sono emerse alcune ipotesi di lavoro in grado di favorire lo sviluppo di prototipi imprenditoriali ispirati al tema della sostenibilità. É emerso, inoltre, l’interesse al progetto di un’importante griffe internazionale che potrebbe esprimersi, inizialmente, con un patrocinio dei prototipi che si andranno a sviluppare nel Laboratorio didattico.

29 dicembre 2016 - Candidatura dell'Ambito Territoriale Sociale al finanziamento PON Inclusione
Il Sindaco Giacomo d'Apollonio, in qualità di legale rappresentante dell'ATS (Ambito Territoriale Sociale) di Isernia, ha inoltrato all’Autorità di Gestione del PON Inclusione presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, la domanda di ammissione al finanziamento, a valere sul Programma Operativo Nazionale (PON) “Inclusione”, relativa a proposte di interventi per l’attuazione del Sostegno per l’inclusione attiva (SIA) - Azione 9.1.1 (periodo di riferimento 2016-2019).
L'Ufficio Politiche pubbliche, su indirizzo dell'Assessore alle Politiche sociali Pietro Paolo Di Perna, ha inoltrato al Ministero un progetto di inclusione sociale, redatto dalla Struttura tecnica dell'ATS, che prevede interventi per circa 320.000 euro, da impiegare per azioni di rafforzamento dei servizi sociali ed interventi socio-educativi e di attività lavorativa.

15 dicembre 2016 - Evento di promozione «ECONOMIA CIVILE, WELFARE DI COMUNITÀ E SUSSIDIARIETÀ»
Si è tenuto nella sala consiliare del Comune di Isernia, davanti ad un foltissimo pubblico, un evento di promozione dei valori e delle opportunità offerte dall'economia civile, dal welfare di comunità e dalla sussidiarietà.
Si tratta di un'anticipazione del progetto Cives, inserito lo scorso 30 agosto nel progetto integrato candidato dal Comune di Isernia al contributo di cui al bando governativo sulla riqualificazione delle periferie urbane.

L'evento è stato organizzato dalla Innovation factory s.r.l., gestrice del circuito di credito commerciale Samex, in collaborazione col Comune di Isernia che, con l'avvio del Progetto CivES, si propone come pioniere in Italia nell'affermazione dell'economia civile come strumento di coesione sociale; una terza via, quella solidaristica, rispetto all'esasperazione dei principi utilitaristici della finanza, all'elusione della responsabilità sociale delle imprese ed al ridimensionamento dell'impegno pubblico nel settore del welfare.
Dopo i saluti del Sindaco -Giacomo d'Apollonio-
[foto 1], il Presidente della InnovationFactory s.r.l. -Luigi Piccirillo- [foto 2] ha illustrato il funzionamento del circuito Samex e le sue applicazioni, l'Assessore alle Politiche sociali -Pietro Paolo Di Perna- [foto 3] ha fatto il punto sulle iniziative dell'Amministrazione comunale in materia di welfare, S.E. Mons. Camillo Cibotti- [foto 4], Vescovo della Diocesi di Isernia-Venafro, ha svolto un intervento illuminante sul tema della sussidiarietà, mentre il Respondabile dell'Uff. Politiche pubbliche -Sergio Fraraccio- [foto 5] ha illustrato al folto pubblico presente [foto 6] le basi teoriche e le potenzialità future dell'economia civile per la nostra comunità.
I rappresentanti del Comune di Isernia hanno precisato che presto verrà attivata una sessione dell'Osservatorio Locale sulle Politiche Pubbliche -OLPP- specificamente dedicata alla coesione territoriale.
 
[foto 1]
[foto 2]
 
[foto 3]
[foto 4]
 
[foto 5]

[foto 6]

15 novembre 2016 - La Presidenza del Consiglio dei Ministri conferma il buon esito della candidatura al bando per le periferie
Sul sito web della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti conferma il via libera al finanziamento completo di tutti i progetti di interventi finalizzati alla riqualificazione urbana presentati dalle Città metropolitane e dai Comuni capoluogo nell’ambito del bando periferie per un ammontare complessivo di 2,1 miliardi. É quanto emerso al termine della riunione della Cabina di regia del Fondo Sviluppo e Coesione, che ha deliberato un ulteriore stanziamento ad hoc di 1,6 miliardi aggiuntivo a quello di 500 milioni già previsto nella legge di stabilità 2016.

3 novembre 2016 - Buon esito della candidatura al bando per le periferie
Con nota del 18 ottobre u.s., il Presidente dell'ANCI Molise, Pompilio Sciulli, ha reso noto che il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha dato ufficiale annuncio che saranno finanziati tutti i progetti presentati dalle città metropolitane e dai capoluoghi di provincia per l’assegnazione dei contributi di cui al D.P.C.M. 25-5-2016 «Approvazione del bando con il quale sono definiti le modalità e la procedura di presentazione dei progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia e della città di Aosta».
Il Comune di Isernia si è candidato con un progetto che integra numerosi interventi, per un importo totale di
€ 14.138.525, compresa una quota di cofinanziamento di € 3.442.700, quasi totalmente proveniente dai finanziamenti POR Molise FESR-FSE 2014-2020 sulla Strategia per le aree urbane; ma c'è anche una partecipazione di privati per € 106.000.
Si tratta di un risultato storico, poiché è la prima volta che il Comune di Isernia si trova a gestire un finanziamento di tale entità, complessità, coinvolgimento della cittadinanza e partecipazione anche economica dei privati.
Il Sindaco d'Apollonio -unitamente a tutta l'Amministrazione- è già al lavoro per porre in essere tutte le misure atte a dare spedita e coerente attuazione a questo progetto integrato, che costituirà il più grande e qualificante intervento infrastrutturale e socio-economico mai realizzato dal Comune.
Consulta anche:
 delibera n. 18/30-8-2016, con la quale la Giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica redatto dall'Uff. Politiche pubbliche;
• dettagli del progetto, rilevabili dall'elaborato "Costo complessivo del progetto - Piano e coperture finanziarie - Individuazione soggetti pubblici e privati cofinanziatori";
domanda ed allegati presentati alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

13 ottobre 2016 - Nasce la S.C.R.L. GAL Molise rurale.
Si è tenuta presso la sede della CCIAA ad Isernia l'assemblea che ha formalizzato con atto pubblico, alla presenza del Notaio Longobardi, la costituzione di questo GAL quale agenzia di sviluppo che si occuperà di attuare il “Piano di Sviluppo Locale 2014-2020” in 29 comuni della Provincia di Isernia e non solo. L’ampio territorio di cui è espressione,  si indentifica con l’area delle Mainarde, della Valle del Volturno e di una parte del Matese, annovera aree SIC,  ZPS e riserve naturali di straordinaria valenza naturalistica ed ambientale e accoglie i paesi molisani del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise. Il GAL, con una popolazione di oltre 49.000 abitanti (tra cui i principali Isernia, Venafro e Frosolone), si candida a livello regionale a rappresentare un partenariato forte e significativo che darà voce al mondo agricolo e al tessuto imprenditoriale e sociale locale; una compagine che vede la presenza importante della Camera di Commercio del Molise, della Provincia di Isernia, delle organizzazioni datoriali agricole (Coldiretti, CIA e FAGRI Molise), del mondo del commercio, dell’artigianato e delle cooperative, dell’Ente Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, del Parco dell’Olivo di Venafro, di consorzi ed associazioni che rappresentano gli allevatori, di associazioni culturali, turistiche e ambientali, di cooperative sociali di rilievo locale e di numerose imprese  che hanno creduto nel progetto, investendo risorse. La sottoscrizione delle quote ha raggiunto un capitale sociale di ben 24.500 euro. I 75 soci, privati e pubblici, hanno individuata la sede del GAL nel Comune di Monteroduni. Contestualmente è stato eletto il consiglio di amministrazione: Presidente è stato eletto il dott. Antonio Russo, dirigente della CCIAA della Regione Molise, affiancato da Alessandro Aceto, Domenico Calleo, Francesco Cimino, Angelo Felice, Paola Moscardino, Caterina Spadafora. Nei prossimi giorni è prevista la formale candidatura del PSL (Piano di Sviluppo Locale 2014-2020) e della società “Gal Molise Rurale Scarl” al bando di selezione finale dei GAL della Regione Molise.

29 settembre 2016 - Avviso di consultazione pubblica ai sensi dell’art. 5, c. 2, D.Lgs. 175/19-8-2016: «Procedura di costituzione del G.A.L. Molise rurale».
Pubblicazione avviso pubblico prot. 36456 del 30-9-2016 con cui il Sindaco Giacomo d'Apollonio INVITA tutti i soggetti interessati (cittadini, imprese, associazioni di imprese, associazioni datoriali, professionisti, organizzazioni sindacali, stakeholders, etc.) a presentare osservazioni e/o proposte di modifica allo schema di deliberazione di Consiglio comunale e all’allegato schema di statuto per la costituzione del «G.A.L. Molise Rurale - Agenzia di Sviluppo Società Consortile a responsabilità limitata». Le osservazioni e proposte dovranno pervenire entro le ore 14:00 del 3 ottobre 2016 esclusivamente a mezzo posta elettronica all’indirizzo upp@comune.isernia.it e dovranno recare l’oggetto: CONSULTAZIONE PUBBLICA GAL MOLISE RURALE.

29 settembre 2016 - Avviso pubblico per ricognizione aziende-vetrina.
Con avviso pubblico prot. 36317 del 29-9-2016, il Sindaco Giacomo d'Apollonio e l'Assessore al Turismo Eugenio Kniahynicki hanno invitato le aziende locali che vogliano candidarsi quali aziende-vetrina del territorio, a manifestare il proprio interesse in tal senso. L’invito è rivolto alle aziende agricole, zootecniche e artigianali che lavorino prodotti tipici locali e che intendano ospitare i turisti per visite aziendali, degustazioni, etc., secondo un disciplinare da redigere congiuntamente in sede di OLPP (Osservatorio locale sulle politiche pubbliche). Le manifestazioni d’interesse vanno inoltrate all’Ufficio Politiche pubbliche tramite e-mail ordinaria alla casella upp@comune.isernia.it indicando chiaramente la propria denominazione, le produzioni d’interesse, la sede, il nominativo del referente, il numero di cellulare e la casella di posta elettronica ordinaria.

15 settembre 2016 - Incontro pubblico del Terzo settore
Affollatissima l'assemblea LIPA che ha trattato i temi del Terzo settore. Il Sindaco d'Apolllonio, il Vicesindaco Pietrangelo e l'Assessore alle Politiche sociali Di Perna, hanno illustrato lo stato e le prospettive dei servizi sociali in ambito comunale. Il Coordinatore dell'Ambito territoriale sociale di Isernia, Grande, ha fatto il punto sulle risorse finanziarie e sulle erogazioni di fondi. Il Coordinatore del LIPA, Fraraccio, ha introdotto nuovi orizzonti per l'implementazione dei servizi sociali e delle relative risorse. Il dr. Luigi Piccirillo, amministratore della INNOVATION FACTORY SRL, ha illustrato alcune possibilità per reperire fondi da destinare ai servizi sociali attraverso l'uso delle applicazioni web dell'economica sociale. Il dibattito ha registrato interventi che, oltre a manifestare notevole apprezzamento per la gestione dei rapporti con la cittadinanza, da parte dell'Amministrazione d'Apollonio, hanno evidenziato sia le criticità della burocrazia in sede regionale, sia la necessità di percorrere altre strade, come le candidature ai fondi statali e comunitari, oltre quelli della civic economy.

12 settembre 2016 - Avviso pubblico per accreditamento in OLPP.
Con avviso pubblico prot. 34014 del 12-9-2016, il Sindaco ha invitato i soggetti interessati ((enti, sindacati, associazioni di qualsiasi natura, movimenti, comitati, etc.) ad accreditarsi presso l’Ufficio Politiche pubbliche, allo scopo di partecipare ai tavoli dell’Osservatorio dedicati ai temi di loro interesse.
Per accreditarsi, i soggetti interessati inviino una mail  alla casella di posta elettronica ordinaria OLPP@comune.isernia.it, indicando chiaramente la propria denominazione, i temi d’interesse, la sede, il nominativo del referente, il numero di cellulare e la casella di posta elettronica ordinaria.

31 agosto 2016 - Candidatura al bando per le periferie
Il Comune di Isernia ha presentato entro il termine di scadenza (30 agosto) la propria candidatura all’assegnazione dei contributi di cui al D.P.C.M. 25-5-2016 «Approvazione del bando con il quale sono definiti le modalità e la procedura di presentazione dei progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia e della città di Aosta».
La Giunta comunale, con delibera n. 18/30-8-2016, ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica redatto dal dr. urb. Enrico Angiolilli, nell'ambito dell'Uff. Politiche pubbliche. Trattasi di un progetto che integra numerosi interventi in linea con gli obiettivi del bando e con gli obiettivi strategici approvati dall'Amministrazione con la
deliberazione n. 16 del 18-8-2016, opportunamente armonizzati con le finalità del bando.
L'importo degli investimenti, in caso di accoglimento della domanda, sarebbe di € 14.138.525, compresa una quota di cofinanziamento di € 3.442.700, quasi totalmente proveniente dai finanziamenti POR Molise
FESR-FSE 2014-2020 sulla Strategia per le aree urbane; ma c'è anche una partecipazione di privati per € 106.000.
I dettagli del progetto sono rilevabili dall'elaborato "Costo complessivo del progetto - Piano e coperture finanziarie - Individuazione soggetti pubblici e privati cofinanziatori".
Qui puoi scaricare domanda ed allegati presentati alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

18 agosto 2016 - Recepimento esito del processo partecipativo.
Con deliberazione n. 16 del 18-8-2016, la Giunta comunale ha recepito gli esiti del processo partecipativo LIPA, adottando le modifiche al DUP (Documento Unico di Programmazione) 2016-2018, integrato con gli obiettivi della mission così come votati dall'assemblea del 3 agosto c.m.
Dunque, i cittadini hanno partecipato e sono stati ascoltati.

3 agosto 2016 - Seconda assemblea L.I.P.A. sul tema: "Europa 2020 - Strategia Aree urbane"
Puoi seguire le attività del laboratorio alla pagina LIPA.

15 luglio 2016 - Strategia Aree urbane
L'Autorità urbana di Isernia espone le attività svolte nell’ambito della Strategia delle Aree urbane di cui alla programmazione POR FESR-FSE 2014-2020 al Comitato di sorveglianza riunitosi al Teatro del Loto di Ferrazzano (CB) alla presenza della funzionaria U.E. Tereza Krausova.
Il Comune di Isernia, che ha già provveduto alla strutturazione dell’Autorità urbana, ha avviato il processo partecipativo inteso a recepire le istanze della collettività locale. Infatti, mercoledì 13 luglio si è tenuto un incontro pubblico che ha dato il via al L.I.P.A. (Laboratorio Inclusivo di Partecipazione Attiva) ed ha visto una notevole e sentita partecipazione di pubblico. Diversi sono stati gli interventi dei convenuti. Questi hanno anche compilato un questionario di valutazione di diverse proposte di strategie di sviluppo a medio-lungo termine. Puoi seguire lo sviluppo del processo partecipativo alla pagina LIPA.

13 luglio 2016 - Prima assemblea del L.I.P.A. (Laboratorio Inclusivo di Partecipazione Attiva)
Mercoledì 13 luglio si è tenuto un incontro pubblico che ha dato il via al L.I.P.A. (Laboratorio Inclusivo di Partecipazione Attiva) ed ha visto una notevole e sentita partecipazione di pubblico. Diversi sono stati gli interventi dei convenuti. Questi hanno anche compilato un questionario di valutazione relativo all'argomento all'ordine del giorno: la strategia di sviluppo a medio-lungo termine dell'Area urbana di Isernia-Miranda-Pesche nella programmazione POR FESR-FSE 2014-2020. Puoi seguire le attività del laboratorio alla pagina LIPA.

1° giugno 2016 - Istituito il L.I.P.A. (Laboratorio Inclusivo di Partecipazione Attiva)
Con la medesima deliberazione commissariale n. 11/1-6-2016 (recante l'istituzione dell'O.L.P.P.) è stato istituito il L.I.P.A. (Laboratorio Inclusivo di Partecipazione Attiva -LIPA-), strumento di democrazia partecipativa che consente ai cittadini di essere ascoltati nel processo di formazione delle politiche pubbliche che verranno poi formalizzate dalle istituzioni rappresentative (in questo caso il Comune).

1° giugno 2016 - Istituito l'O.L.P.P. (Osservatorio Locale sulle Politiche Pubbliche)
Con deliberazione commissariale n. 11/1-6-2016 è stato istituito l'O.L.P.P. (Osservatorio Locale sulle Politiche Pubbliche) ed è stato approvato il relatico Regolamento comunale di gestione dell'OSSERVATORIO LOCALE sulle POLITICHE PUBBLICHE -OLPP-.

17 maggio 2016 - Erasmus plus
Dal 9 al 12 maggio Isernia ha ospitato una scolaresca di un istituto d'istruzione di secondo grado ed una rappresentanza dell'Amministrazione comunale di Vodnjan (Hr), fino al 1945 Dignano d'Istria, odierna Dignano. Infatti, il comune croato è partner del Comune di Isernia, che è capofila di un progetto comunitario del programma "Erasmus +", finalizzato a stabilire scambi interculturali fra giovani italiani e di altre nazioni europee. Gli studenti croati, insieme ai loro omologhi isernini, hanno partecipato anche ad alcune gite didattiche nel territorio provinciale, alla scoperta del territorio e delle sue tipicità  (consulta la rendicontazione).

16 maggio 2016 - Strategia Aree urbane
Nell’ambito della Strategia delle Aree urbane di cui alla programmazione POR FESR-FSE 2014-2020, la Giunta regionale ha disposto (delibera n. 56/24-2-2016) l’esecuzione di alcune attività amministrative previste dalle “Linee guida per gli Stati membri sullo sviluppo urbano sostenibile integrato (art. 7 Reg. UE 1301/2013)”. Tra esse figura la qualificazione degli Organismi Intermedi (art. 123 Reg. UE 1303/2013) delle Autorità Urbane (AU), già identificate nel POR FESR-FSE 2014-2020 Molise nei Comuni di Campobasso, Isernia e Termoli. Con deliberazione commissariale n. 45/5-5-2016, il Comune di Isernia ha provveduto alla "Strutturazione dell’Autorità Urbana di Isernia".

10 maggio 2016 - GAL MOLISE RURALE
Con deliberazione commissariale n. 51/5-5-2016, il Comune di Isernia ha aderito al partenariato pubblico/privato per la costituzione di un nuovo GAL sul territorio della provincia di Isernia (area D), nell’ambito del PSR Molise 2014-2020.

10 maggio 2016 - LABORATORIO MODA MOLISE
Con deliberazione commissariale n. 9/25-2-2016, il Comune di Isernia ha aderito al progetto “Laboratorio Moda Molise”, promosso dall’associazione Euridit d’intesa con la Provincia di Isernia e il Comune di Pettoranello di Molise, nell’ambito della iniziativa denominata "Diamociuna-mano", proposta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

9 marzo 2016 - SAMEX
Con deliberazione commissariale n. 10/25-2-2016, il Comune di Isernia ha aderito al progetto “Samex we trust”, in corso di sperimentazione da parte della Regione Molise attraverso la Innovation Factory srl, soggetto privato individuato a seguito di procedura di evidenza pubblica. Si tratta di un circuito di credito commerciale basato su un innovativo mezzo di pagamento, la moneta complementare "Samex", conio di valore convenzionale pari a un euro, che consente di scambiare beni e servizi utilizzando dei crediti. La Samex è una valuta locale alternativa che può affiancarsi a quella tradizionale, con la possibilità di moltiplicare le ricadute positive sulla collettività, contribuendo a favorire la ripresa economico-produttiva del sistema territoriale locale.


(Osservatorio Locale
sulle Politiche pubbliche)


(Laboratorio Inclusivo
di Partecipazione Attiva)



Ufficio Politiche pubbliche - Piazza Marconi, 3 - 86170 ISERNIA - Tel. 0865.449273 - upp@comune.isernia.it